Distanti ma vicini

In un momento storico in cui il mondo è in ginocchio a causa della pandemia di Covid-19, voglio ritagliarmi un istante per parlarvi del bene che oltrepassa le frontiere e che dalla Svizzera arriva qui in Madagascar. Grazie a voi abbiamo potuto distribuire beni di prima necessità ma anche mascherine, gel disinfettante e l’occorrente per proteggerci e per proteggere chi ci sta intorno. Lavostra generosità è uno spiraglio di luce che attraversa questo periodo buio e porta un po’ di calore nelle famiglie più bisognose.

Come potrete immaginare, tra le conseguenze del Coronavirus c’èanche la scuola ridotta. Per rispettare tutte le misure di sicurezza, le classi, prima composte da una sessantina di allievi, adesso possono ospitare al massimo 17-18 ragazzi. Stiamo impiegando tutte le nostre energie affinché ogni studente possa comunque portare a termine l’anno scolastico, anche a distanza. La nota positiva è che le suore hanno più tempo per aiutare i poveri, lavorare al dispensario e visitare i malati e gli affamati.

Io mi occupo di preparare i sacchi contenenti riso, olio, sapone, disinfettante gel, pasta, sardine, zucchero e latte. Talvolta riusciamo anche ad aggiungere un’offerta che va da un minimo di50.000 ariary (12 franchi) a un massimo di 200.000 ariary (50 franchi), che permettono di coprire le spese del carbone e consentono di comprare verdure e un po’ di carne o uova.

Le giornate sono molto intense. Le persone che bussano alla nostra porta per chiedere aiuto sono tante e arrivano anche da altri quartieri. Ogni giorno accogliamo queste persone, le ascoltiamo etutte noi facciamo il possibile per aiutarle, perché sono davvero disperate. Quando varcano la nostra porta, queste donne, questi uomini e questi ragazzi sono visibilmente provati dalla fame e dallo sconforto. Dopo avere ricevuto un aiuto, anche piccolo, un meraviglioso sorriso illumina il loro volto. La paura si distende e subentra la speranza. Solo il Signore può sapere quanta sofferenza provano i genitori che non hanno nulla da dare ai propri figli affamati. Ma la provvidenza c’è, è grande e io penso che oggi più che mai sia il momento di aiutare tutti, di non lasciare indietro nessuno. La forza e il coraggio di non lasciarci abbattere anche noi dalle mille difficoltà del momento ci viene dalla nostra fede e dalle nostre preghiere. Cerchiamo di trasmettere questo messaggio di speranza invitando tutti a pregare il nostro Signore. 

Prima di andarsene, queste persone ci ringraziano dal profondo del loro cuore. E questo è un GRAZIE destinato a tutti voi che state leggendo queste parole e che con la vostra bontà d’animocontribuite a sostenere i più bisognosi. La cosa che mi commuove di più è pensare che anche voi avete attraversato e state tutt’ora attraversando delle difficoltà a causa di questo periodo di Coronavirus, eppure trovate il modo di guardare oltre e avere un pensiero per altre famiglie sofferenti.

Come ho sentito dire in Svizzera, siamo “distanti ma vicini”. E la vostra vicinanza, credetemi, si sente.

Un abbraccio forte da tutte noi, che non smettiamo un solo giornodi rivolgere le nostre preghiere anche alle vostre famiglie. Grazie, grazie e ancora grazie.

Suor Maria degli Angeli

Se volete contribuire all’opera di suor Maria in Madagascar di seguito trovate le coordinate bancarie:

Associazione Angeli di Ilanivato

conto n. 353924

Corner Banca Lugano
IBAN CH45 0849 0000 3539 2400 1

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *