Il regalo più bello

Cari amici, oggi vogliamo condividere con voi tre belle storie di solidarietà. Sono le storie di persone che, nel giorno del loro compleanno, non hanno voluto dei regali per sé, ma hanno chiesto di fare delle donazioni attraverso la nostra associazione per aiutare persone in difficoltà.

La prima storia riguarda Andrea, che ha pensato di strappare un sorriso ai ragazzi di Suor Maria donando loro un pasto diverso dal solito. Se normalmente, infatti, il piatto è composto di riso e tonno, i fondi raccolti hanno permesso di acquistare carne (soprattutto pollo, di cui i ragazzi vanno ghiotti) e frutta fresca da distribuire a tutti coloro che frequentano la mensa della scuola.

Poi c’è Stefania, il cui pensiero è andato a Tina, Riri e ai loro quattro figli, che abitano in un quartiere poverissimo di Antananarivo. La mamma ha rischiato la vita per un’emorragia interna causata da un fibroma e, per pagare le cure, la famiglia ha dovuto dar fondo a tutti i mezzi a disposizione dovendo rinunciare anche all’educazione scolastica dei figli. Come se non bastasse, i sei sono stati sfrattati dalla loro abitazione perché in ritardo con il pagamento della pigione. Grazie ai fondi raccolti al compleanno di Stefania, si è riusciti a donare un tetto a Tina e Riri: ora vivono finalmente in un’abitazione che, seppur malandata, gli permette di ripararsi dalle intemperie e che con il tempo potranno ristrutturare rendendola accogliente.

Infine, vi vogliamo raccontare di Marianna, che grazie alla generosità di chi le sta accanto ha potuto acquistare delle lenzuola per le persone che devono essere ricoverate all’ospedale. Non essendo la struttura in grado di fornire nulla ai pazienti, ognuno deve portarsi tutto da casa, lenzuola e coperte comprese. Il pensiero si è rivelato utile anche una volta fuori dall’ospedale: i panni serviranno infatti anche a casa, per coprirsi durante la stagione invernale, che spesso risulta essere davvero fredda (Antananarivo è a circa 1300 metri sul livello del mare) e le case non hanno il riscaldamento.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *